giovedì 11 maggio 2017

Travel: Roma, le piazze




Ciao Ragazze! Finalmente online anche le foto del mio secondo giorno a Roma. Questa prima parte è dedicata alla visita delle piazze, non perdetevi come sempre la mia piccola guida su cosa vedere.

I was wearing:
Zara sweater & jeans
Zara backpack
Nike sneakers






giovedì 4 maggio 2017

Travel: Roma - Colosseo e Altare della Patria


Come promesso oggi vi mostro la seconda carrellata di foto del mio primo giorno trascorso a Roma.
La prima parte è dedicata al Monumento nazionale a Vittorio Emanuele II, meglio conosciuto con il nome di Vittoriano o Altare della Patria, opera dell'architetto Giuseppe Sacconi. 
Il nome "Vittoriano" deriva da Vittorio Emanuele II di Savoia, primo Re d'Italia. Da quando, nel 1921, accolse le spoglie del Milite Ignoto, il monumento assunse una nuova valenza simbolica, e quello che era stato pensato inizialmente come monumento dinastico, divenne definitivamente una celebrazione dell'Italia unita e della sua libertà.




domenica 30 aprile 2017

Travel: Roma - Fori Imperiali


Ciao Ragazze! Eccomi tornata dallo stupendo viaggio di 3 giorni a Roma, pronta a condividere con voi tutte le foto e l'itinerario di questa esperienza meravigliosa!

Sono stati 3 giorni davvero intensi e pieni di emozioni, tuttavia non sufficienti a gustarci appieno una città così immensa e intrisa di cultura... Ogni angolo, ogni strada, ogni scorcio della città eterna nasconde un pezzo di storia, e fin da subito ci siamo resi conto che sarebbe stato impossibile per noi vedere tutto quanto, quindi essendo la mia prima esperienza a Roma, abbiamo deciso di puntare sui monumenti e le opere principali, e abbiamo distinto il nostro viaggio di 3 giorni in tre tappe:
1° GIORNO: Colosseo, Arco di Constantino, Fori imperiali, Piazza Venezia, Colonna di Traiano, Vittoriano, Cordonata (scalinata che conduce da Piazza d’Ara coeli alla piazza del Campidoglio)  Campidoglio e monumento equestre a Marco Aurelio.  
2° GIORNO: Città del Vaticano,  Piazza Quirinale, Piazza Navona, Pantheon, Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, Terrazza del Pincio
3° GIORNO: Castel Sant'Angelo, Ara Pacis, Piazza del Popolo, Campo dei Fiori, Circo Massimo 
In realtà il programma iniziale era un po' diverso, tuttavia ci siamo dovuti necessariamente adattare ai tempi della città (attesa per le visite, metropolitana etc...) e pertanto riorganizzare!
Durante il nostro viaggio, abbiamo alloggiato nei pressi della stazione Termini, pertanto eravamo piuttosto comodi nel raggiungere i mezzi pubblici, non altrettanto però per raggiungere il centro città a piedi...

Le foto del post di oggi sono state scattate durante il nostro primo giorno, 
L’area dei Fori Imperiali rappresenta sicuramente una delle aree archeologiche e storiche più famose e contemporaneamente affascinanti di tutto il mondo. 
Si estende dalle pendici del Campidoglio, al Palatino, sfiorando il Colosseo ed arrivando quasi fin sotto il Quirinale. Sono sempre stati, anche se con funzioni diverse, il centro della città fino al crollo dell'Impero di Roma.



martedì 4 aprile 2017

Shopping tips: come vestirsi ad una serata di gala

photo from:  Vivaluxury.com

Ciao ragazze! Con l'avvicinarsi dell'estate, alcune di voi avranno in programma qualche viaggio da sogno, magari in crociera o in un resort da favola, e spesso in queste occasioni quello che vi viene richiesto è di rispettare un dresscode per una serata di gala.
Ma cosa significa?
Una serata di gala è normalmente un evento o un’occasione molto elegante e chic (festa di beneficienza, ricevimento, mostra, ballo ecc;) che richiede ai partecipanti un impegno non indifferente e impone anche delle rigide regole in particolare per ciò che concerne l’abbigliamento e il rispetto del bon ton e del galateo. In questi casi quindi il rispetto del dresscode diviene fondamentale!

Come vestirsi ad una serata di gala:
Per le donne capire cosa mettere (per qualsiasi evento) anche per uscire la sera con le amiche è già tanto complicato, immaginiamoci di dover scegliere un abito con lo stress di dover rispettare un severo codice. Tuttavia, rispettando alcune regole base del bon ton e del buon gusto ed evitando mise esageratamente eccentriche e fuori luogo come, ad esempio abiti succinti, provocanti esageratamente pomposi, alla fine scegliere l’abito non sarà facile, ma non sarà neanche impossibile.
Per risultare impeccabili tutto il look devrà essere studiato nei minimi dettagli: dall’abito da sera, all’acconciatura, dal trucco agli accessori...
Vediamo insieme come rispettare il severo dresscode per una serata di gala:

mercoledì 29 marzo 2017

Outfit: ecopelliccia Gamiss






Ecopelliccia: cos'è?
Si tratta di un tessuto sintetico che imita la pelliccia naturale, prodotto con un mix di fibre naturali, artificiali e sintetiche, dal cotone all'acrilico... Questo tessuto viene generalmente stampato per renderlo simile alle pellicce naturali, oppure colorato in base ai trend del momento. 

Come indossare l’eco pelliccia?
Si tratta di uno di quei capi intramontabili, che ogni anno torna di moda con la stagione fredda. Chi come me ama gli animali e dice un sonoro NO alle pellicce vere, può comunque togliersi lo sfizio di indossare questo capo sfruttando le versioni sintetiche!
Uno dei grandi vantaggi di questo tipo di prodotto infatti, è senz’altro la varietà di colori e il costo contenuto, oltre ad essere chic, calda e cruelty free!!! Tra cappotti, giacche e smanicati, non c’è che l’imbarazzo della scelta per creare il proprio look. La pelliccia sintetica è perfetta se abbinata ad una classica pencil skirt con camicetta, oppure abbinata con un caldo sweater in lana, jeans skinny e stivaletti.

Per l'Inverno inoltre, è il capo ideale passepartout, per evitare il solito piumino, che diciamo la verità non è particolarmente fashion, soprattutto quando dobbiamo vestirci in maniera più formale o elegante.


I was wearing:
H&M skinny jeans
TopShop Boots (similar here)
Zara sweater


lunedì 27 marzo 2017

Home decor: è cactus mania!



se non diversamente specificato, tutte le foto sono state trovate su Pinterest.com

Ciao ragazze! oggi parliamo di home decor, e fra gli accessori di tendenza 2017 per l’arredamento ci sono i nostri amici cactus
I cactus sono una famiglia di piante grasse, quasi tutte prive di foglie, dotate di areole pelose, spine e fiori che crescono attaccati direttamente al fusto.

Assumono forme e crescite diversissime al variare delle speci: alcune crescono senza ramificare, altre emettono polloni laterali, altre invece ramificano. Quasi tutte le specie di cactus hanno origine nella parte centro-meridionale delle Americhe e al contrario di quel che si pensa non crescono solo nelle pianure desertiche, ma si possono trovare anche tra gli alberi, nelle praterie e nei cespugli.

Nell'home decor quest'anno l'utilizzo di questo tipo di pianta ha trovato davvero un terreno florido: mentre gli esemplari più longevi e svettanti, dallo stile tropical, possono rappresentare un’alternativa all’impiego delle più comuni piante da appartamento, i mini cactus riescono ad inserirsi in ogni stanza con leggerezza e brio, soprattutto all’interno di composizioni minuziosamente assemblate.

I cactus, al contrario di quello che si potrebbe pensare, sono particolarmente adatti alle case in stile nordico. Sarà la loro particolare forma, le linee pulite o il loro colore discreto a renderli perfetti per questo contesto.

sabato 25 marzo 2017

Beauty: Hair extensions



photo via Mikuta.nu

Ciao ragazze! Oggi volevo parlarvi di un argomento beauty molto dibattuto.
Vi è mai capitato di tagliare i capelli ed esservi subito pentite? Oppure di aver voglia di cambiare per una serata importante e sfoggiare un look diverso, senza però stravolgere definitivamente il vostro taglio? Una delle possibili soluzioni sono sicuramente le extension.


Hair extension: cosa sono?

È molto semplice: si tratta di ciocche di capelli naturali o sintetici che vengono in vari modi "agganciate" ai capelli naturali per allungare o dare volume alla tua capigliatura. La difficoltà più grande consiste nel trovare le ciocche adatte al tipo e al colore dei vostri capelli, affinché il risultato sia il più naturale possibile.


continua a leggere...


martedì 21 marzo 2017

Outfit: Equinozio di primavera


Delle foto scattate in un un meraviglioso campo fiorito per festeggiare con voi l'inizio della primavera!

Ma perché quest'anno l'equinozio di primavera cade un giorno prima? 
Forse ce lo siamo chiesti in molti, per cui ho deciso di indagare: secondo quanto abbiamo imparato sui libri di scuola infatti , l'equinozio di primavera "è quel momento della rivoluzione terrestre intorno al Sole in cui quest'ultimo si trova allo zenit dell'equatore". Si tratta, allora, in un momento preciso più che di una giornata intera, un momento che sancisce l'inizio delle lunghe giornate primaverili e che quest'anno, appunto, cade alle 11:29 del 20 marzo! Quindi, anche se convenzionalmente si dice che le stagioni cominciano sempre il giorno 21 di marzo, giugno, settembre e dicembre, le date esatte di equinozi e solstizi dipendono dalla rivoluzione della Terra: fino al 2102 l’equinozio di primavera non sarà il 21 marzo, ma il 20 o, qualche volta, il 19. 
L’equinozio di primavera è uno dei due giorni dell’anno in cui notte e dì hanno la stessa durata più o meno in tutto il mondo. L’altro è l’equinozio di autunno ;)

I was wearing: 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...