sabato 26 agosto 2017

Travel: una settimana a Santorini

Ciao ragazze, come promesso partiamo subito con le foto della mia vacanza a Santorini! Da tempo sognavo di visitare quest'isola così affascinante, con i suoi tetti blu, le costruzioni bianche e i suoi tramonti mozzafiato... Quest'anno sembra sia stata una meta davvero gettonata: ho visto migliaia di foto dell'isola su instagram, e molti amici come me avevano optato per questa meta!
Quindi lasciate che vi racconti nei prossimi post di quest'avventura ;)






VACANZE A SANTORINI: COSA VEDERE IN UNA SETTIMANA

Come molti mi avevano già confermato, una settimana a Santorini è stata sufficiente per vedere e scoprire tutta l'isola. Abbiamo noleggiato una moto con cui siamo facilmente riusciti a spostarci dal nostro appartamento a Mesaria (nel centro dell'isola) a tutte le altre zone, senza difficoltà.
Ma vediamo le cose con ordine:
Per quanto riguarda il volo, abbiamo viaggiato con Easyjet, con partenza dall'aeroporto di Venezia. Il volo non era super economico, ma per lo meno gli orari erano molto tranquilli e siamo riusciti a goderci quasi un giorno in più di vacanza ;)
Una volta arrivati abbiamo raggiunto la nostra pensione in taxi spendendo 25€, l'alternativa sicuramente mooooolto più economica sarebbe stato il pullman di linea, i cui biglietti si acquistano direttamente sul mezzo e costano in media 1,60€ a tratta.. purtroppo però gli orari erano davvero pessimi, e per raggiungere la nostra destinazione avremmo dovuto aspettare almeno altre 3 ore in aeroporto :(((
Raggiunto l'appartamento (di cui vi parlerò in un prossimo post) , abbiamo subito noleggiato le nostre moto, per un costo di 25 € al giorno inclusi i 2 caschi , che è nella media se consideriamo l'alta stagione...
Quindi abbiamo fatto un primo giro panoramico dell'isola per poi "spiaggiarci" nella famosa Kamari, la località balneare più importante insieme alla vicina Perissa. Una cosa che dovete sapere se intendete andare in vacanza a Santorini è che qui non troverete quasi mai il mare cristallino, verde e trasparente, tipico delle isole greche: infatti l’isola è quanto resta di un vulcano esploso circa nel 1.600 a.C. e le sue spiaggie sono di ciottolato e rena nera, residuo lavico dell’attività vulcanica ancora attiva.
Santorini si presenta quindi come se fosse una mezzaluna crescente a cui si aggiungono alcune terre emersce nella zona nord-occidentale. Il mare è quindi presente sia sul lato esterno di questa mezzaluna (o di una “O” fratturata) avente terra bassa e spiaggie nere ed un lato interno alla mezzaluna, detto Caldera per richiamare la caldaia del vulcano, con costa a picco nel mare e poche spiaggie piccole e rocciose.
Una delle cose più belle del viaggio per me è stato spostarsi in scooter, ti permetteva di assaporare a pieno i paesaggi e gli ambienti brulli e arsi dal sole caratteristici dell'isola, che si tuffano a picco nelle acque mediterranee, di muoverti con agilità e trovare facilmente parcheggio anche nelle zone più affollate (come Fira), e anche di vivere con quel po' di adrenalina in più che questo mezzo ti può regalare... per cui super consigliato in questo tipo di vacanza!



















1 commento:

  1. Great post!

    You have a nice blog!

    Would you like to follow each other? (f4f) Let me know on my blog with a comment! ;oD

    Have a great day!

    xoxo Jacqueline
    www.hokis1981.com

    RispondiElimina

Thanks for all your comments! I'm always happy to hear your opinion

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...